Clicca per salvare il link e condividere questo sito web. Twitter: Segui @EserciziStretch Clicca per salvare il link e condividere questo sito web. Facebook: Mi piace esercizi di stretching. Clicca per salvare il link e condividere questo sito web. Trovaci su Google+ Dillo a un amico. Condividi link. Print QR-CODE WIFI generator png, pdf y doc

Tipi di stretching:


Statico: Consiste nell'allungare a riposo. Si allunga il muscolo fino a raggiungere una determinata posizione che va mantenuta dai 10 ai 30 secondi senza oltrepassare la soglia del dolore. E' la tecnica che dovrÓ essere utilizzata negli esercizi di stretching presenti su questo sito.

Dinamico: Consiste nel fare stretching dando delle spinte ma senza superare i limiti dello stretching statico.

Attivo: Ŕ un tipo di stretching statico, consiste nel fare esercizi di allungamento usando un muscolo antagonista senza assistenza esterna.

Passivo: E' un tipo di stretching statico che si effettua grazie ad una forza esterna (compagno, fisioterapista,...) che agisce sul muscolo in allungamento.

Balistico: E' come lo stretching dinamico ma vengono forzati i limiti della muscolatura. Viene realizzato rapidamente e con delle spinte.

Isometrico: E' un tipo di stretching statico in cui i muscoli coinvolti fanno forza contro l'allungamento. Si tendono i muscoli coinvolti per ridurre la tensione.

PNF (facilitazione propriocettiva neuromuscolare): E' una tecnica che prevede la combinazione di stretching statico e isometrico. Consiste in a) un allungamento statico seguito da b) una contrazione isometrica contro la forza esterna, successivamente ha luogo c) un rilassamento seguito da d) un nuovo allungamento statico che incrementa il rango di movimento.

qr-code Esercizidistretching.com Tipi di stretching